AERONAUTICA: NUOVO SCRAMBLE PER GLI F-2000 EUROFIGHTER

Nella giornata di ieri una coppia di caccia F-2000 Eurofighter dell’Aeronautica Militare, in servizio di allarme per la difesa dello spazio aereo nazionale, ha compiuto un intervento su ordine di decollo immediato, in gergo tecnico scramble, per intercettare e controllare un velivolo Antonov AN-26 della compagnia ucraina Vulkan Air in volo da Tangeri a Fiumicino che aveva perso il contatto radio con gli enti del traffico aereo.

I due aerei, in dotazione al 4° Stormo di Grosseto, sono decollati dalla propria base su ordine del Combined Air Operation Center – CAOC di Torrejon, l’ente NATO responsabile per la sorveglianza dei cieli nell’area, e hanno condotto l’operazione sotto il controllo delle sale operative del sistema di sorveglianza e difesa aerea dell’Aeronautica Militare.

“Dopo pochi minuti dal decollo, i due caccia intercettori hanno raggiunto l’aereo civile per verificare la natura del problema – si legge nella nota stampa diffusa dall’AM italiana -. Accertato visivamente che non ci fossero condizioni di emergenza, i due F-2000 hanno scortato l’aereo fino a quando esso ha iniziato la discesa verso l’aeroporto di Fiumicino, per poi rientrare alla base”.