AMI, TURCHIA: CONCLUSA L’ESERCITAZIONE ANATOLIAN EAGLE

Si è conclusa l’Anatolian Eagle 2019 – AE19. L’esercitazione annuale a guida dell’Aeronautica Turca, che si svolge presso la base aerea di Konya, è una delle più complesse in ambito internazionale e costituisce un’opportunità importante per lo sviluppo ed il consolidamento di tattiche ed addestramento delle Forze Armate, messe alla prova in diversi scenari operativi, di volo e di intelligence articolati e dinamici.

Non si tratta di una competizione, ma di momento di crescita e confronto costruttivo tra le unità impegnate.

“L’esercitazione prevede la partecipazione di paesi NATO e non: per l’AMI hanno partecipato gli AMX del 132° Gruppo Volo del  51° Stormo Istrana, a conferma che l’AE19 rientra nell’ambito degli appuntamenti addestrativi di rilievo per la Forza Armata, quale occasione per migliorare l’integrazione tra il proprio personale, navigante e di supporto, e gli  equipaggi di volo di diverse nazioni nella conduzione delle missioni aeree complesse che caratterizzano gli attuali scenari di intervento del potere aereo – si legge nella nota diffusa dall’Aeronautica Militare Italiana – AMI -. Gli AMX del 51° Stormo hanno svolto numerose missioni, operando con la massima efficienza in molteplici scenari con velivoli della forze aeree della NATO, dell’USAF , delle Forze Aeree di Turchia, Giordania, Pakistan e Qatar”.

Al pari di altre esercitazioni multinazionali, l’AE19 ha rappresentato per la Forza Armata e per gli uomini e donne del 51° Stormo uno scenario ideale per mettere a fattor comune esperienze operative e confrontarsi con sistemi d’arma differenti, in un contesto ad elevati standard addestrativi, non solo riferiti alle operazioni di volo, ma anche alla manutenzione e logistica: settori essenziali per la riuscita di ogni missione.