DRONI: L’EDA PREMIA IL PROGETTO SWARM ADVANCED DETECTION & TRACKING DEL CIRA

Il Centro Italiano Ricerche Aerospaziali – CIRA si è aggiudicato l’EDA Defense Innovation Prize 2020, il premio assegnato dall’Agenzia Europea per la Difesa – EDA, grazie al progetto SWADAR – Swarm ADvanced Detection & TRacking. Tema del bando di quest’anno: “lo sviluppo di idee, tecnologie e soluzioni innovative per difendersi dagli attacchi da parte di sciami di droni“.

SWADAR propone una soluzione tecnologica per il tracciamento di sciami di velivoli aerei unmanned – UAV capace di fornire il cosiddetto “common operational picture – COP” di attacchi da sciami.

Il progetto prevede l’utilizzo di una squadra difensiva di UAVs in grado di effettuare il tracciamento di uno sciame ostile secondo prospettive diverse e con un grado elevato di risoluzione e sensibilità grazie ai sensori di prossimità con cui sono equipaggiati.

L’impiego di un meccanismo di coordinamento e di una rete ad-hoc assicura la cooperazione della squadra difensiva al fine di raggiungere risultati di tracciamento ottimali.

Fondamentale è anche la valutazione delle metriche di swarming che rappresentano degli indicatori chiave per stabilire le azioni di contrasto più efficaci. Il riconoscimento automatizzato degli scenari di attacco di uno sciame e l’apprendimento di nuovi comportamenti di swarming garantiscono, infine, l’adattabilità del sistema rispetto ad attacchi in evoluzione.