ESA, COPERNICUS CHIME: È DI SITAEL LA IPU DEL SISTEMA IPERSPETTRALE

Sitael SpA, azienda leader nel settore dei piccoli satelliti, della propulsione spaziale e dell’elettronica di bordo, ha firmato il contratto con OHB System AG per lo sviluppo e la realizzazione della Instrument Power Unit del sistema iperspettrale di Osservazione della Terra CHIME – Copernicus Hyperspectral Imaging Mission

“Siamo fieri di confermare la partecipazione di SITAEL al programma Copernicus. Siamo già stati coinvolti in passato, con forniture chiave per i satelliti Sentinel 1 e Sentinel 3 – ha spiegato Chiara Pertosa, Presidente di Sitael SpA -. Con questa nuova attività confermiamo il posizionamento di Sitael nel panorama spaziale europeo fornendo tecnologia per missioni in linea con il segmento di nostro maggiore interesse: l’osservazione della terra”.

La missione CHIME fa parte del programma di sviluppo della componente spaziale Copernicus dell’European Space Agency – ESA in collaborazione con la Commissione UE. Il programma di punta europeo Copernicus fornisce dati di Osservazione della Terra e una vasta gamma di servizi per il monitoraggio e la protezione dell’ambiente, del clima, nonché la valutazione dei disastri naturali, con il fine ultimo di migliorare la qualità della vita dei cittadini UE.

La missione CHIME disporrà di uno spettrometro unico dal visibile all’infrarosso a onde corte per fornire osservazioni iperspettrali di routine a supporto di nuovi e migliori servizi per la sicurezza alimentare, la gestione dell’agricoltura e della biodiversità, così come la caratterizzazione delle proprietà del suolo, le pratiche minerarie sostenibili e la salvaguardia dell’ambiente.  La missione, il cui raggio istantaneo è di 128 km, completerà Copernicus Sentinel-2 con applicazioni come la mappatura della copertura del suolo.