F-35 E LAVORAZIONE TITANIO: ROSSO VISITA L’OMA DI FOLIGNO

Il Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso, Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, si è recato in visita allo stabilimento di OMA – Officine Aeronautiche Meccaniche di Foligno.

L’azienda, guidata dalla famiglia Tonti, è presente nei principali programmi aeronautici, europei e internazionali, ed effettua per conto dell’Aeronautica Militare la revisione sui velivoli S-208M, utilizzati per le attività di addestramento basico-primario e di screening presso il 70° Stormo di Latina, per l’abilitazione e qualifica Istruttori di Volo e come aerotraino presso il 60° Stormo di Guidonia, nonché per i Corsi di Cultura Aeronautica che si svolgono ogni anno in tutta Italia.

Accompagnato dal presidente Umberto Nazzareno Tonti e dal vice presidente Amedeo Tonti, il generale Rosso ha approfondito le attività OMA relative alle revisioni e manutenzioni aeromobili, nonché quelle progettuali e produttive volte alla realizzazione di componenti strutturali, di sistemi di attuazione, distribuzione e controllo per aerei.

In particolare, Rosso si è concentrato sui reparti dedicati alla produzione di parti fondamentali in titanio della struttura alare dell’F-35, ultimo caccia acquistato dall’Aeronautica Militare per la difesa dello spazio aereo nazionale, per il quale OMA è uno dei principali fornitori di Leonardo, che assembla l’aereo presso gli stabilimenti di Cameri.

L’OMA ha investito oltre 20 milioni di euro per la creazione di questi nuovi edifici e macchinari destinati alla fresatura di parti di medie dimensioni in titanio.