IL SATELLITE ASI AGILE FESTEGGIA 13 ANNI DI ATTIVITÀ

“Il satellite AGILE, acronimo di Astrorivelatore Gamma a Immagini Leggero, è ancora pienamente operativo e continua a produrre ottima scienza nell’astrofisica delle alte energie, nello studio dei Terrestrial Gamma-ray Flashes – TGF, nella ricerca delle contro-parti elettromagnetiche delle onde gravitazionali – GW ed anche in altri settori sperimentali come la ricerca e lo studio dei Fast Radio Burst – FRB”. Con queste parole Fabio D’Amico, responsabile di programma ASI della missione AGILE, ha festeggiato i 13 anni di operatività del satellite.

Il 23 aprile del 2007 è stato lanciato nello spazio, dalla base indiana di Sriharikota a bordo del vettore indiano PLSV, il satellite scientifico italiano AGILE ideato e sviluppato dalla nostra Agenzia Spaziale insieme con un pool di industrie nazionali guidate da OHB-Italia e con i contributi di payload dei laboratori di ricerca dell’Istituto Nazionale di Astrofisica – INAF e dell’ Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – INFN.

In questi 13 anni il satellite ha compiuto più di 67.000 orbite attorno alla Terra ed ha effettuato molteplici osservazioni astronomiche del cielo ai raggi X e raggi γ.

Queste osservazioni, trasmesse a terra sono state raccolte dalla stazione di tracking Broglio Space Center ASI di Malindi, in Kenya, e da qui rilanciate verso l’ASI Space Science Data Center – SSDC di Roma,  sono state rese disponibili alla comunità scientifica nazionale e internazionale.