LEONARDO: PRIMO TRIMESTRE CON LA CRESCITA DEGLI ORDINI E IL CROLLO DEI RICAVI

“I risultati del primo trimestre 2020 sono stati in linea con le attese fino all’impatto del COVID-19. Abbiamo reagito immediatamente alla pandemia con l’obiettivo prioritario di assicurare la piena tutela della salute e della sicurezza delle nostre persone, preservando la continuità del business e della produzione. Abbiamo rallentato ma mai fermato le attività essendo un business strategico per i nostri clienti nei paesi chiave”. Con queste parole l’amministratore delegato di Leonardo Alessandro Profumo, ha commentato la chiusura del primo trimestre 2020.

Bene la crescita degli ordini (+35,9%, pari a 3.421 milioni di euro), dovuta principalmente alla domanda di elicotteri e in misura inferiore all’Aeronautica, e il portafoglio ordini (pari a 37.000 milioni di euro e +1,2% sul primo trimestre 2019). Male invece i dati legati ai ricavi che, scesi a 2.591 milioni di euro, evidenziano una flessione del -4,9% su base annua principalmente riconducibile ai rallentamenti registrati dalla Divisione elicotteri ed in particolare alle minori consegne attribuibili all’emergenza sanitaria del COVID-19.

“Stiamo supportando le istituzioni con i nostri prodotti e tecnologie, utilizzando gli elicotteri in configurazione EMS per il trasporto di pazienti, il C27J per il trasporto di materiale sanitario e stiamo fornendo comunicazioni protette – ha concluso l’AD Profumo -. Non siamo ancora in grado di quantificare l’impatto del COVID-19 nel 2020, ma crediamo fermamente nei nostri solidi fondamentali e rimaniamo interamente focalizzati sull’esecuzione del Piano Industriale volto a creare valore per tutti i nostri stakeholder”.