NOBEL 2018, FISICA: PREMIATI GLI STUDI SUI LASER

Il Nobel per la Fisica 2018 va Arthur Ashkin, Gérard Mourou e Donna Strickland i tre scienziati sono stati premiati dall’Accademia svedese per le scienze “per i loro studi rivoluzionari nel campo della fisica dei laser”.

I tre ricercatori hanno cambiato per sempre la fisica dei laser, inventando alcune tecniche fondamentali per realizzare oggetti fatti con la luce. Moltissime le potenziali ricadute, oltre che in fisica di base, anche in campo industriale e medico.

“Abbiamo bisogno di celebrare le donne impegnate nella fisica perché sono tutte lì fuori. Io sono onorata di essere fra loro.”  Questa una delle prime dichiarazioni di Donna Strickland, diventata la terza vincitrice di un Nobel per la Fisica da quando il premio è stato istituito. Prima di lei, Marie Sklodowska-Curie nel 1903 e Maria Goeppert-Mayer nel 1963.

Strickland, ricercatrice dell’Università di Waterloo, ha messo a punto insieme al collega Mourou dell’Università del Michigan un metodo che ha permesso di rendere il laser ancora più versatile, con la generazione di impulsi ultra-brevi.

Ashkin, dei Bell Laboratories, ha invece inventato le cosiddette pinzette ottiche, vere e proprie trappole luminose che permettono di maneggiare oggetti di dimensioni piccolissime, utilizzando come strumento semplicemente la luce.