TOSCANA AEROPORTI: PRESENTATI COLLEGAMENTI ESTIVI

La quarta edizione di “Toscana Aeroporti Open Day”, appuntamento annuale che riunisce insieme le compagnie aeree che operano sugli aeroporti di Firenze e di Pisa, le agenzie viaggio e gli operatori turistici del territorio, sono stati presentati i risultati di traffico del 2018, le novità dell’estate 2019 e i progetti di crescita del Sistema Aeroportuale Toscano.

I vertici di Toscana Aeroporti hanno illustrato i risultati di traffico registrati nel 2018, che per la prima volta ha visto la società superare gli 8 milioni di passeggeri (8,2 milioni, in crescita del 3,7%) con numeri record per entrambi gli scali: a Pisa i passeggeri sono stati 5,5 milioni, in crescita del 4,4%; a Firenze si sono registrati 2,7 milioni, +2,3%, a testimonianza – sottolineano i vertici della società – della validità del Sistema Aeroportuale Toscano che vede nella netta differenziazione dei segmenti di mercato dei due aeroporti uno dei propri fattori caratterizzanti e distintivi. Un Sistema che rappresenta la principale porta d’ingresso per la Toscana, con il 77% di traffico internazionale, 94 destinazioni e 34 compagnie aeree.

Nel corso dell’incontro sono state inoltre illustrate anche le novità per la prossima stagione estiva, che vedrà nuovi collegamenti, nuove compagnie aeree e un incremento di frequenze. In particolare, dall’aeroporto di Firenze saranno attivati nuovi collegamenti per Copenaghen (operato da Scandinavian Airlines), Dusseldorf (Eurowings), Bilbao, Praga, Vienna e Monaco (operati da Vueling), l’ingresso di nuove compagnie aeree come Scandinavian Airlines ed Eurowings e l’incremento di frequenze per Barcellona, Amsterdam, Londra LGW, Parigi (Vueling) e Madrid (Iberia).

Dall’aeroporto di Pisa partiranno nuovi collegamenti per Casablanca (Air Arabia Maroc), Helsinki (Norwegian), Berlino Tegel (easyJet), Bruxelles, Praga, Calamata e Norimberga (operati da Ryanair), l’ingresso della nuova compagnia Air Arabia Maroc del Gruppo Air Arabia e l’incremento di frequenze per Londra LHR (British Airways) e Tirana (FlyErnest).

L’Open Day è stato occasione per Toscana Aeroporti di presentare anche i significativi progetti di sviluppo infrastrutturale che interesseranno i due scali e che consentiranno al Sistema Aeroportuale Toscano di raggiungere i 12 milioni di passeggeri (rispetto agli attuali 8,2) nel lungo periodo. L’aeroporto di Pisa sarà interessato dall’ampliamento del Terminal Passeggeri con un investimento iniziale di 37 milioni di euro e l’obiettivo di aumentare la capacità aeroportuale fino a 6,5 milioni di passeggeri, incrementando i gate, i varchi security, le aeree commerciali e migliorando la qualità del servizio offerto. Un intervento più ampio che riguarderà anche nuove infrastrtuture di volo, investimenti nei piazzali degli aeromobili e un nuovo hub di manutenzione aermobili.

In seguito alla conclusione dei lavori della Conferenza dei Servizi, l’aeroporto di Firenze sarà invece interessato dalla realizzazione di una nuova pista di 2.400 metri e da un nuovo Terminal di 48.226 m2 con l’obiettivo di accogliere fino a 4,5 milioni di passeggeri annui.