AM: WORKSHOP “FARE INFORMAZIONE NELL’ERA DEI SOCIAL MEDIA”

Comprendere come adeguare le attività d’informazione istituzionale agli sviluppi prodotti dai social media: è stato questo l’obiettivo del Workshop per addetti alla Pubblica Informazione – PI dell’Aeronautica Militare che si è svolto il 12 e il 13 dicembre nella Casa dell’Aviatore, a Roma.

All’evento, organizzato annualmente dall’Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica, hanno partecipato circa 90 tra ufficialisottufficiali e graduati che negli Enti e Reparti della Forza Armata si occupano di Pubblica Informazione, termine che in ambito militare identifica le attività d’informazione svolte in relazione con i media giornalistici.

“Attraverso l’intervento di esperti civili e militari, tra i quali rappresentanti della Polizia di Stato, dei Vigili del Fuoco e dell’Associazione nazionale #PASocial, sono stati approfonditi i vari aspetti relativi all’impatto dei social media sulle attività svolte dall’ufficio stampa di un’organizzazione pubblica, soprattutto per quanto riguarda le esigenze di cambiamento che gli sviluppi in corso richiedono nel modello organizzativo e nelle procedure lavorative – si legge nella nota stampa diffusa dall’AM -. In particolare, il dibattito ha permesso di individuare gli orientamenti generali e alcune buone pratiche presenti nel mondo delle PP.AA. circa l’uso di nuovi strumenti e modalità per informare i cittadini, oltre ai cambiamenti che i social media stanno determinando nel mondo giornalistico”.

Al Workshop è intervenuto il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica, Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso, per rivolgere un indirizzo di saluto ai partecipanti. “Il confronto che state realizzando nell’ambito di questo evento è molto importante perché la condivisione di opinioni ed esperienze con altre organizzazioni ci aiuta a crescere”, ha detto il Generale Rosso. “È doveroso comprendere come usare al meglio i social media per fare informazione perché sono il canale privilegiato attraverso il quale un’organizzazione può rivolgersi ai giovani”.

A seguire si è svolta la cerimonia di consegna del premio “Comunicatore dell’anno”, destinato al personale P.I. dell’Aeronautica Militare che nel corso dell’anno si sia maggiormente distinto. Per il 2018 il premio è stato attribuito al Capitano Angelo Guerrieri, Ufficiale PI del 61° Stormo di Lecce.