DRONI: ACCORDO TOPVIEW – D-FLIGHT PER POTENZIARE I SERVIZI DI U-SPACE

TopView, azienda italiana che fornisce prodotti in ambito U-Space, ha firmato la partnership con d-flight, società del gruppo Enav responsabile dell’erogazione dei servizi per i droni, per l’integrazione del simulatoreNarrow Path” tra le tecnologie disponibili sul portale d-flight.

Narrow Path consentirà di avere una previsione sulle condizioni di volo già in fase di pianificazione con informazioni aggiornate e dinamiche sia sulle condizioni dello spazio aereo interessato dalla missione e sulle eventuali condizioni al suolo, con l’obiettivo di massimizzare la Safety e ridurre il rischio delle operazioni con gli APR – Aeromobili a Pilotaggio Remoto.

“Siamo soddisfatti di annunciare la nuova partnership con d-flight, che ci consentirà di contribuire all’implementazione dei servizi di Unmanned Traffic Management (UTM)  – ha spiegato Salvatore Mennella, Amministratore Delegato di TopView -.  L’attività di ricerca in ambito U-Space, nella quale siamo coinvolti da alcuni anni, ha fatto emergere delle interessanti considerazioni sulla navigazione dei droni a bassa quota, sviluppate nello studio Narrow Path. Grazie all’esperienza come operatori UAS ed ai risultati sperimentali ottenuti, confidiamo che il servizio Narrow Path consentirà ai piloti di aumentare l’efficienza e la safety delle operazioni di volo.”

Narrow Path avrà inoltre la possibilità di essere arricchito con funzionalità innovative durante la road-map di sviluppo, come quella relativa alla stima della densità di popolazione a terra presente in un’area geografica di interesse. Tale funzionalità sarà utile per la fase strategica di pianificazione del volo sul portale d-flight e avrà un ruolo centrale anche in fase tattica poiché in grado di generare eventuali warning durante il volo, qualora la densità della popolazione in condizioni nominali e quella istantanea fornita dal servizio subisca forti incrementi nelle vicinanze della traiettoria e della posizione del drone.

Per di più la disponibilità di ulteriori servizi d-flight, come quelli relativi alla geo-referenziazione di ostacoli e strutture a bassa quota, potrebbe ulteriormente arricchire il servizio, fornendo un valore aggiunto agli utenti finali.

F. C.