GDIF – INTERNO: ANCHE I DRONI NELLE RICERCA DELLE PERSONE SCOMPARSE

Il commissario straordinario del Governo per le persone scomparse, prefetto Silvana Riccio, e il Capo di Stato Maggiore della Guardia di Finanza, Umberto Sirico, hanno sottoscritto il protocollo d’intesa finalizzato a consolidare la collaborazione istituzionale nelle attività di ricerca delle persone scomparse.

L’accordo, firmato nei giorni scorsi, ha l’obiettivo di condividere sul territorio nazionale le procedure di coordinamento per l’impiego del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza e dei droni del Corpo in attività di ricerca con particolare riferimento alle zone montuose, non antropizzate o impervie.

In base a tale protocollo anche i Prefetti, attraverso i Comandi provinciali, potranno chiedere la collaborazione della Guardia di Finanza tramite l’impiego di risorse umane, mezzi e strumentazioni da utilizzare per le attività di ricerca – – ha spiegato il prefetto Riccio -. Un accordo di notevole rilevanza, che andrà ad implementare in maniera sostanziale le risorse già a disposizione delle prefetture, per contrastare in maniera sempre più efficace il fenomeno delle persone scomparse”.

Al fine di rendere più celeri gli interventi, è stata prevista la possibilità di trasportare, su tutto il territorio nazionale, gli operatori militari e civili del soccorso mediante i mezzi aerei in dotazione alla Guardia di Finanza.

Gli interventi saranno condotti, inoltre, con l’ausilio di unità cinofile addestrate nella ricerca di persone, anche quelle non più in vita, in superficie, in valanga e in macerie, insieme con i Sapr – Sistemi Aerei a Pilotaggio Remoto e i sensori per la geo-localizzazione di telefoni cellulari e apparati satellitari.