ITALIA, UK E SVEZIA: PASSO IN AVANTI SUL FUTURO TEMPEST

Italia, Regno Unito e Svezia e hanno deciso di rilanciare il proprio impegno nel rafforzare la collaborazione industriale per lo sviluppo del futuro sistema di combattimento aereo di ultima generazione.  

Nel nuovo framework tri-laterale le industrie delle nazioni coinvolte apporteranno le proprie capacità e competenze nel settore Combat Air per collaborare alla ricerca e allo sviluppo di tecnologie all’avanguardia.

Le tre industrie nazionali comprendono le principali società della Difesa UK, tra cui BAE Systems, Leonardo UK, Rolls Royce e MBDA UK, Svezia, Saab e GKN Aerospace Sweden, e le italiane Leonardo SpA, Elettronica, Avio Aero e MBDA.

“La collaborazione internazionale rappresenta la migliore modalità per sviluppare un sistema di combattimento aereo capace, flessibile e suscettibile di ulteriore ammodernamenti futuri – ha spiegato Charles Woodburn, amministratore delegato di BAE Systems -. Abbiamo fatto importanti progressi con Saab e Leonardo nell’identificare obiettivi e competenze condivisi. Da oggi possiamo valorizzare questa collaborazione per esprimere tutto il potenziale delle nostre tre nazioni”.  

Grazie a questa decisione, prende vita un vero e proprio gruppo di lavoro industriale trilaterale. Le aziende valuteranno insieme le iniziative da intraprendere per lo sviluppo delle future capacità nel combattimento aereo sfruttando know-how, competenze e sviluppi tecnologici dei sistemi di difesa aerea attualmente esistenti e futuri. 

“Le industrie coinvolte sono pienamente consapevoli di partecipare a un passaggio storico – ha aggiunto Alessandro Profumo, Ad di Leonardo -. Tempest infatti sarà la base di un sistema transnazionale di difesa comune che si estenderà ben oltre la difesa area. Garantirà enormi benefici economici e significativi progressi industriali e tecnologici per l’Italia e per i nostri partner. Siamo convinti che avviare quest’iniziativa nel modo giusto consentirà alle industrie dell’aerospazio e difesa dei tre Paesi di prosperare per generazioni”.    

Le industrie e le Forze Armate dei 3 Paesi sono partner nello sviluppo e nelle operazioni relative al missile aria-aria Meteor che equipaggia il Gripen, l’Eurofighter Typhoon e l’F-35. I dispenser di contromisure chaff and flare svedesi vengono impiegati sui caccia Typhoon UK e il radar Giraffe di Saab è parte integrante del sistema di difesa terrestre britannico Sky Sabre mentre i caccia Gripen svedesi sono equipaggiati con radar progettati e costruiti dall’ex Finmeccanica. Inoltre, sia la Royal Air Force – RAF che la nostra Aeronautica Militare utilizzano flotte di caccia Eurofighter Typhoon e F-35, nell’ambito di una collaborazione ultra-cinquantennale nel campo dei sistemi di combattimento aereo

F. C.