REALTÀ AUMENTATA, VIRTUALE E IMMERSIVA PER LA MANUTENZIONE AMI

L’utilizzo delle tecnologie di realtà aumentata, virtuale e immersiva per la formazione e l’addestramento alla manutenzione degli aeromobili, all’interno dell’Aeronautica Militare Italiana. È stato questo il tema al centro dell’incontro organizzato dall’Istituto militare di formazione tecnica specialistica con la collaborazione e la partecipazione del CIRA – Centro Italiano Ricerche Aerospaziali, dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli, di Leonardo SPA e DigitalComoedia.

L’evento ha offerto l’occasione formativa, ma anche l’opportunità per avviare un confronto, con i rappresentanti del mondo accademico, della ricerca e delle aziende, su possibili linee di azione e forme di collaborazione per l’ulteriore sviluppo ed utilizzo delle piattaforme aumentate, virtuali ed immersive, anche attraverso l’attivazione di specifici gruppi di lavoro congiunti sull’innovazione dei modelli formativi.

“Per il CIRA – si legge in una nota diffusa dal Centro -, è intervenuto Paolo Leoncini con una presentazione sullo stato dell’arte della Virtual & Augumented Reality per l’addestramento e il supporto alla manutenzione aeronautica, tema su cui può vantare un’esperienza pluriennale”.

Il Laboratorio di Realtà Virtuale del CIRA possiede competenze e strumenti per lo sviluppo di tecniche ed applicazioni di Realtà Virtuale e Mixed Reality di carattere prototipale con e per clienti industriali e istituzionali.

La tecnologia e le tecniche studiate e messe a punto in questi anni, consentono di fornire un prezioso supporto in settori applicativi operativi come quello dell’addestramento dei manutentori dell’Aeronautica Militare e di contribuire alla buona riuscita dei nuovi progetti in avvio.