AM, AOTC: QUALIFICATO IL NUOVO PERSONALE JFAC

Si è concluso, presso l’Air Operation Training Centre – AOTC del Comando Operazioni Aeree – COA di Poggio Renatico (FE), il corso di Air Command and Control Execution che fornisce ai frequentatori le conoscenze necessarie ad operare all’interno delle divisioni “Combat Plans” e “Combat operations” di strutture JFAC – Joint Force Air Component.

Il JFAC è una struttura di comando e controllo che viene attivata, all’occorrenza, durante una crisi. Il suo compito è quello di pianificare, sviluppare, assegnare e condurre missioni aeree in conformità con quelle che sono le direttive impartite dalla Difesa – si legge nella nota dell’AMI -. In tempo di pace la struttura permanente è chiamata Core JFAC. L’Italian Core JFAC, situato presso il COA, ha come incarico lo sviluppo delle Standard Operating Procedures (SOPs) che verranno impiegate in caso di attivazione. Il Core JFAC è costituito da un numero ridotto di persone. Per questo motivo nel caso di attivazione necessita di adeguati rinforzi in termini di personale opportunamente formato”.

Il corso. Dopo un primo modulo di lezioni frontali incentrate sulla struttura e sui processi del JFAC ed un ciclo di lezioni ed attività pratiche relative all’utilizzo del sistema di Comando e Controllo ICC – Integrated Command and Control Software for Air Operations, i 17 frequentatori hanno messo in pratica le procedure apprese attraverso un’esercitazione che li ha coinvolti nello sviluppo e nell’esecuzione di un Air Tasking Order – ATO.

Lo scenario dell’esercitazione. Nella fase pratica del corso è stato simulato uno scenario che ha previsto l’impiego di tutte le capacità operative dell’Aeronautica Militaredifesa aerea, sorveglianza e ricognizione, attacco di precisionemobilità e trasporto, ricerca e soccorso, con particolare attenzione alle procedure di impiego congiunto di assetti di 4^ e di 5^ generazione.

Il Corso si è concluso con un incontro con il Comandante del COA, Generale di Divisione Aerea Antonio Conserva, che ha sottolineato l’alta motivazione e la professionalità espressa dai frequentatori.