CIRA: PRIME CAMPAGNE DI VOLO PER IL PROGETTO SAT-AM

Si è conclusa con successo, nelle scorse settimane, la prima campagna di volo del velivolo PZL M28, il dimostratore realizzato nell’ambito del progetto More Affordable Small Aircraft manufacturing – SAT-AM, finanziato dal programma europeo Clean Sky 2.

“La prova in volo – si legge nella nota diffusa dal Centro Italiano Ricerche Aerospaziali – CIRA -, è stata l’ultimo atto di un’intensa serie di attività che si sono svolte in questi giorni presso il Center of Research and Testing of Aircrafts in Polonia e che ha visto, dopo il roll-out del velivolo (realizzato dall’azienda aeronautica polacca PZL Mielec di proprietà della Lockheed Martin), l’esecuzione dei test preparatori al volo, e la prima accensione del motore”.

Lo scopo di questa prima campagna di volo, che segue le attività fatte a novembre, è stato la validazione delle tecnologie: friction stir welding, additive manufacturing, block structures, high speed machining, out of autoclave composites e superhydrophobic coatings, tutte messe a punto nel corso del progetto; il cui obiettivo finale è di sviluppare tecniche di manifattura a basso costo e a basso impatto ambientale per l’Aviazione Generale.