EMERGENZE SANITARIE: PARTE IL PROGETTO HERMES DI E-GEOS E TELESPAZIO

Ha preso il via la sperimentazione di HERMES – Healthcare Emergency support system for the distributed Response and Monitoring of Epidemics in the Society, il progetto di e-GEOS e Telespazio per supportare ospedali e unità di primo soccorso a rispondere al meglio alle emergenze sanitarie.

Inoltre, HERMES risponde alla visione del piano strategico Be Tomorrow 2030 di Leonardo che ha tra i suoi fondamenti quello di collaborare con istituzioni ed enti per supportare e proteggere persone e comunità del mondo contribuendo alla loro crescita sostenibile grazie alla sua leadership in tecnologie di nuova generazione.

Al progetto, nato in risposta ad un bando dell’Agenzia Spaziale Europea – ESA e del Ministero per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione – MID, partecipano partner quali la Croce Rossa Italiana, l’Università Gabriele D’Annunzio di Chieti-Pescara e il Campus Bio-Medico di Roma. Prendono parte alla fase di sperimentazione anche le Forze Armate Italiane, con il coinvolgimento dell’ospedale Celio.

HERMES è un ecosistema di servizi in grado di supportare attività di screening, prevenzione, monitoraggio e logistica sanitaria in risposta a gravi emergenze come il COVID 19. Nel pieno rispetto della privacy, ad esempio, HERMES è in grado di offrire informazioni geo-referenziate in grado di monitorare la distribuzione statistica delle casistiche di casi infetti nei centri pre-triage e di screening.

In questo modo, HERMES può fornire ad Istituzioni quali la Protezione Civile o l’Istituto Superiore di Sanità uno strumento per determinare il trend di evoluzione della pandemia nel tempo.

L’ecosistema di HERMES ha i due suoi pilastri nella infrastruttura di comunicazione ad alta velocità ibrida satellitare-terrestre, fornita da Telespazio, e nel Data Center sviluppato da e-GEOS. Quest’ultimo in particolare è basato su CLEOS, la nuova soluzione Marketplace di geo-informazione di cui Spazio-News Magazine si è di recentemente interessata con l’articolo “Geoinformazione: e-Geos presenta cleos – cloud earth observation service”.

Intorno alla rete di comunicazione e al Data Center, i partner coinvolti nel progetto hanno sviluppato soluzioni e applicazioni sanitarie specifiche per attività di screening, prevenzione, monitoraggio e logistica sanitaria. Sempre grazie all’intelligenza artificiale, ad esempio, l’applicazione VoiceWise consente di effettuare un primo screening di valutazione semplicemente analizzando la voce del paziente, mentre l’applicazione creata dal Campus Bio-Medico di Roma analizza le TAC e raggiX polmonari effettuate in telemedicina e individuare così i possibili casi positivi.