RICERCA SPAZIALE, ESA – AIRBUS: BARTOLOMEO È IN VIAGGIO

La piattaforma di ricerca europea Bartolomeo, prodotta da Airbus Defence & Space, è stata lanciata con successo da Cape Canaveral, in Florida – USA, con destinazione la Stazione Spaziale Internazionale – ISS, dove sarà installata all’esterno del laboratorio ESA Columbus.

“Questa esclusiva piattaforma all-in-one ha spiegato Andreas Hammer, direttore di Airbus Space Exploration -, consentirà nuove e convenienti applicazioni per l’osservazione della Terra e offrirà alle aziende e agli istituti di ricerca l’opportunità unica di testare i loro progetti rapidamente e facilmente nello spazio”.

Bartolomeo, dal nome del fratello minore di Cristoforo Colombo, è finanziata dal costruttore francese e sarà gestita in collaborazione con l’European Space Agency – ESA. La piattaforma può ospitare fino a 12 moduli scientifici diversi, fornire loro elettricità e assicurare la trasmissione di dati sulla Terra.

“La piattaforma non offre solo opportunità per l’osservazione della Terra, ma anche per la ricerca ambientale e la climatica, la robotica, le scienze dei materiali e l’astrofisica o per testare nuove tecnologie nello spazio, spianando la strada alla loro commercializzazione – si legge nella nota diffusa da Airbus -. L’esclusivo punto panoramico della piattaforma a 400 chilometri sopra la Terra offre visuali senza ostacoli del nostro Pianeta che consentono di ospitare il payload esterno in orbita terrestre bassa”.

I lanci sono possibili durante ogni missione di approvvigionamento della Stazione Internazionale, circa ogni 3 mesi. Le posizioni disponibili possono ospitare una vasta gamma di carichi utili che vanno da 4 a 450 kg di massa. Questi ultimi avranno un collegamento dati ottico downlink fino a 2 TeraByte/Giorno.