CONTRATTO PER LE TELECOMUNICAZIONI SICURE SICRAL 3

Il Ministero della Difesa ha firmato con Thales Alenia Space e Telespazio il contratto per la realizzazione del sistema di telecomunicazioni satellitari sicure SICRAL 3 e del relativo segmento di terra.

Il valore complessivo di questo contratto, che attualmente prevede lo sviluppo di dettaglio del progetto e la realizzazione dell’hardware fino agli Engineering Qualification Model, con le relative qualifiche, fino alla Critical Design Review, è di circa 159 milioni di dollari, ed è il risultato di un processo negoziale articolato e completo sia per la parte tecnica che economica includendo anche le prossime fasi realizzative.

Il programma Sistema Italiano per Comunicazioni Riservate ed Allarmi – SICRAL è costituito da satelliti geostazionari in grado di fornire servizi di comunicazione sia strategiche che tattiche. Lo scopo è quello di supportare le diverse missioni operative della Difesa sia su territorio nazionale che al di fuori dei confini italiani. Il nuovo SICRAL 3 risponde, dunque, alle esigenze di comunicazione e interoperabilità della Difesa italiana prevedendo un rinnovato assetto che possa dare continuità agli attuali servizi di telecomunicazioni satellitari in banda SHF e UHF dei satelliti SICRAL 1B e SICRAL 2, ampliando la suite dei servizi disponibili con la disponibilità di un payload in banda Ka, nonché ai servizi di sicurezza, di soccorso pubblico, e protezione civile.

“La firma del contratto di SICRAL 3 rappresenta per Thales Alenia Space e per tutta l’industria spaziale italiana con la sua filiera un passo nella capacità di proporre soluzioni architetturali e tecnologia alla frontiera al servizio delle esigenze del Governo italiano, di organizzazioni internazionali come la NATO e dei paesi alleati – ha spiegato Massimo Claudio Comparini, Amministratore Delegato di Thales Alenia Space Italia. Il contratto è il frutto della lunga e virtuosa collaborazione tra la nostra azienda e l’Amministrazione della Difesa e in particolare degli approfondimenti sviluppati nella fase A del programma conclusa lo scorso anno. Grazie all’esperienza maturata anche nella realizzazione di programmi nazionali come SICRAL, appunto, e COSMO-SkyMed, alle necessarie competenze architetturali e sistemistiche, al presidio delle tecnologie terrestri e di quelle del segmento spaziale, oggi l’industria Italiana vanta una posizione di leadership nella realizzazione e nella fornitura di soluzioni End-to-End e per “Sistemi di Sistemi”.

Per la realizzazione del programma SICRAL 3, le due società che compongono la “Space Alliance”, hanno dato vita a un Raggruppamento Temporaneo di Imprese – RTI che vede Thales Alenia Space nel ruolo di società mandataria e Telespazio di mandante.

In particolare, Thales Alenia Space avrà la responsabilità dell’intero sistema di telecomunicazioni, del segmento spaziale con la progettazione e l’integrazione del sistema e la progettazione, produzione e integrazione dei payload innovativi e di nuova concezione operanti nelle bande UHF, SHF e Ka. Il segmento spaziale di SICRAL 3 sarà composto da due satelliti, Sicral 3A e Sicral 3B, posizionati in orbita geostazionaria. Elementi innovativi sono la piattaforma del sistema, che include la propulsione elettrica, una progettazione secondo principi di elevata modularità e con un alto livello di autonomia garantendo la possibilità di trasferimento orbitale basato su sensori e ricevitori GNSS/GPS per il controllo del posizionamento e dell’assetto del satellite. Leonardo fornirà i sensori Space Star che permetteranno a SICRAL 3 di orientarsi e mantenere il corretto assetto in orbita grazie all’osservazione delle stelle e al loro riconoscimento attraverso sofisticati algoritmi.

Telespazio sarà responsabile del segmento di terra, caratterizzato da elementi fortemente innovativi e sviluppato sinergicamente con quanto già realizzato per il programma SICRAL nelle infrastrutture esistenti dislocate presso il Centro di Controllo di Vigna di Valle della Difesa e il Centro Spaziale del Fucino. Inoltre, l’azienda sarà responsabile dei servizi per la messa in orbita (LEOP/Launch and Early Orbit Phase) e test (IOT/In Orbit Test) dei satelliti.

Thales Alenia Space e Telespazio hanno già fornito al Ministero della Difesa Italiano, due satelliti SICRAL di prima generazione, SICRAL 1 (non più operativo) e SICRAL 1B, e il satellite di seconda generazione SICRAL 2. Telespazio, avendo co-finanziato le missioni SICRAL 1B e SICRAL2, ha consolidato il proprio ruolo di operatore satellitare nel campo della difesa e disponendo di parte della capacità trasmissiva di tali satelliti offre servizi di telecomunicazioni alle forze armate dei paesi membri della NATO. La Space Alliance, inoltre, ha partecipato alla realizzazione e messa in orbita di Athena-Fidus per telecomunicazioni militari e duali (civile-militare) per Francia e Italia e due satelliti Satcom BW per la Germania. Grazie ad Athena-Fidus e SICRAL 2, Thales Alenia Space e Telespazio rappresentano il cardine della collaborazione europea per la Difesa.